- Books

Al mio giudice

Al mio giudice Luca Barberis ricco e stimato esperto di sicurezza informatica autore di un brutale omicidio fuggito all estero Potrebbe scomparire nel nulla ma un appassionato lettore di Simenon e per questo emu

  • Title: Al mio giudice
  • Author: Alessandro Perissinotto
  • ISBN: 9788817003780
  • Page: 263
  • Format: Hardcover
  • Luca Barberis, ricco e stimato esperto di sicurezza informatica, autore di un brutale omicidio, fuggito all estero Potrebbe scomparire nel nulla ma un appassionato lettore di Simenon e per questo, emulo del protagonista della Lettera al mio giudice , d avvio a uno scambio epistolare con il magistrato che sta conducendo le indagini Il carteggio scava alla ricerca deLuca Barberis, ricco e stimato esperto di sicurezza informatica, autore di un brutale omicidio, fuggito all estero Potrebbe scomparire nel nulla ma un appassionato lettore di Simenon e per questo, emulo del protagonista della Lettera al mio giudice , d avvio a uno scambio epistolare con il magistrato che sta conducendo le indagini Il carteggio scava alla ricerca delle ragioni che hanno fatto di un uomo di successo un reietto costretto a nascondersi Luca ha infatti ucciso perch cos voleva la sua vittima, non aveva altra scelta ora vuole solo capire in quale rete caduto La posizione di Luca si complica quando muoiono altre persone e il suo nascondiglio viene scoperto

    • [PDF] Download ☆ Al mio giudice | by ↠ Alessandro Perissinotto
      263 Alessandro Perissinotto
    • thumbnail Title: [PDF] Download ☆ Al mio giudice | by ↠ Alessandro Perissinotto
      Posted by:Alessandro Perissinotto
      Published :2018-05-15T07:23:56+00:00

    1 thought on “Al mio giudice

    1. Quando si parla di hacker, di sicurezza informatica, di memoria flash e di porte USB mi viene l’orticaria. Ma non è stato solo questo a non farmi apprezzare questo libro, è stata una trama esile, basta su fatti eclatanti che colpiscono l’attenzione, un po’ come quei servizi giornalistici, che so, de Le iene, che attirano il pubblico e tutti ne parlano nell’immediato, ma dopo poco tempo nessuno ne parla più. Nel libro accadono diversi fatti di questo tipo: si comincia subito con un omi [...]

    2. Cavolo! Ho fatto il tifo fino all'ultimo per l'assassino! Che storia!Potenza della scrittura di Perissinotto (e del gattino Candide, chiaramente bianco, guarda caso trovato in una Rue Voltaire).Che dire? Ottimo.Ora non mi rimane che leggere il libro di Simenon "Lettera al mio giudice", così, giusto per il gusto di un confronto leale.📚 Biblioteca

    3. Il titolo richiama volutamente l'omonimo classico di Simenon, e anche in questo caso il criminale si rivolge al suo giudice, utilizzando la moderna forma della email. Moderno nella forma e nel contenuto, dato che tutti gli eventi che si svolgono nel mondo reale sono conseguenze di ciò che avviene nel mondo virtuale, reati commessi sulla rete eppure tangibilissimi e altrettanto moderni.Tra il criminale ricercato e il giudice si opera un vero e proprio transfert, si crea una relazione fatta di pi [...]

    4. Romanzo epistolare intrigante e molto avvincente anche se, sia il titolo sia l'impostazione, richiamano fortemente il romanzo Lettera al mio giudice di Simenon. Per fortuna la somiglianza finisce lì: si rivela infatti un giallo con un buon ritmo, con un'ottima caratterizzazione dei personaggi e molto convincente anche se la parte finale, un po' troppo forzata, gli fa perdere la quinta stella

    5. Premesso che il titolo simenoniano è fuorviante e che Perissinotto ha scritto di meglio, a me l'esplorazione della new economy e dell'opacità dentro certe stanze dei bottoni come ambientazione, è piaciuta. Uno scrittore che vive proprio di ambientazioni, più che di solide trame.

    6. Si tratta di una sorta di giallo, in cui veniamo a conoscenza delle ragioni che hanno portato il protagonista, uno stimato esperto di sicurezza informatica, a compiere un brutale omicidio, e poi a fuggire all'estero.Il romanzo è costruito in forma di epistolario (ma di e-mail, non di lettere tradizionali) fra lui e il giudice che segue il suo caso Piano piano scopriamo come ha fatto una vittima a trasformarsi in carnefice e alla fine arriviamo a scrutare l'abiezione finale in cui cade il protag [...]

    7. Il rimando a Simenon è un po' esagerato, ma il giallo di Perissinotto è decisamente godibile, anche grazie all'ambientazione italiana. Un esperto informatico scala la vetta del successo a Milano con la sua azienda di sistemi di sicurezza. Nel momento in cui riceve una commissione da favola, pensa che questa occasione gli cambierà la vita. Ha ragione, ma le cose non vanno esattamente come si sarebbe augurato. La storia si dipana nelle mail che scrive al giudice incaricato di seguire il suo cas [...]

    8. This was awful. Ok, maybe some part of the story was a little better than trash, but certainly not great. Or maybe it's just me because I have a big problem with modern technology in books. Or maybe it was the translator to blame for the bad writing. But for the predictibility of the plot who's to blame? Who's to blame for too much nonsense? Yea, because every criminal shares all these personal thoughts and stuff with the judge convicting him. Give me a break

    9. Це такий досить умовний детектив, який радше можна назвати нерефлексійною епістолярною прозою: адже весь роман — це листи, якими обмінюються вбивця, що скоїв злочин, і суддя, що прагне спочатку знайти звинувачуваного, а потім — дізнатися про ширшу (як і буває в «житті») пра [...]

    10. Questo romanzo mi é piaciuto molto, sia per la trama che per com'é scritto. I personaggi poi, anche se non tanti e comunque concentrati attorno a quello principale, indimenticabile, raggiungono un raro equilibrio che contribuisce alla bellezza del libro. Assolutamente da leggere anche se non amate i gialli e specialmente se siete amanti di Simenon.

    11. Perissinotto è attualmente uno dei più grandi e originali scrittori italiani a mio avviso. Nonostante si articoli tramite scambio epistolare, il thriller è costruito in maniera magistrale ed è in grado di offrire emozioni forti.

    12. Finale che mi ha deluso un po', ma forse sono io a non aver capito. Scrittura fluida e scorrevole, molto piacevole.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *